19 maggio 2021

Un fermento marinaro


MALCOLM LOWRY

JOSEPH CONRAD

Questa battaglia, come di marinai con la burrasca
che vola sottovento mentre loro, uniti
in quel caos, si voltano, ognuno sull’annottata
cuccetta, per sognare nuovamente del caos, o di casa
il poeta stesso, in lotta con la forma
della sua opera in spire, conosce; avendo scambiato
il monotono mare col proposito, invitando
a irrompergli nella stanza alberi da carico.
Eppure nel suo sangue un fermento marinaro
benché il cuore girovago senta sforzare il ferro
e il canto delle navi declinanti la rotta di levante
lo sorregge a domare o essere domato.
Nel sonno tutta notte si arraffia a una vela!
Ma al di là della vita delle navi continuano a sognare le parole.

(da Poesie scelte di Malcolm Lowry, 1962)

.

Malcolm Lowry, scrittore inglese celebre per Sotto il vulcano, opera del 1947 da cui John Huston trasse nel 1984 l’omonimo film, era molto affine a Joseph Conrad, cui dedicò questi versi: nel maggio del 1927 convinse i suoi genitori a lasciarlo partire per l’Estremo Oriente abbandonando l’università. Lowry si imbarcò a Liverpool sul cargo S.S. Pyrrhus e per cinque mesi vi lavorò come marinaio. E quella lotta con il mare ricorda al poeta la battaglia con le parole per dare vita a una nuova opera.

.

DIPINTO DI HOLGER HANSEN

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Non ho casa, solo un'ombra. Ma ogni volta che hai bisogno di un'ombra, la mia ombra è tua.
MALCOLM LOWRY, Sotto il vulcano




Malcolm Lowry (Birkenhead, 28 luglio 1909 – Ripe, 27 giugno 1957), scrittore e poeta inglese, noto per il romanzo Sotto il vulcano. Scrittore prezioso. fu un perenne revisore delle proprie opere, nelle quali usava inserire brani di articoli, manifesti, conversazioni udite o registrate, pur mantenendo sempre una struttura di grande dignità formale.


Nessun commento: