martedì 13 marzo 2018

Come pietra preziosa


ROCCO SCOTELLARO

ORA CHE TI HO PERDUTA

Ora che ti ho perduta come una pietra preziosa
so che non ti ho mai avuta né spina né rosa:
non stavi al fondo della cassa che sarebbe bastato
alzare panni e coperte per rivederti a posto
con pena e occhi incerti nella massa delle cose.
Ti portavo addosso con carte e matite e monete
e sapevo di perderti ma non come pietra preziosa,
credevo che tant’acqua poteva levarmi la sete.
Ora, che voglio fare?, guardare dove non c’eri
dove non sei dove non sarai con i tuoi occhi neri.

1953

(da È fatto giorno, Mondadori, 1954)

.

La perdita di un amore, di una gioia che in fondo si credeva di avere ma che non si è mai veramente posseduta mostra al poeta lucano Rocco Scotellaro i veri territori di quel paradiso perduto ormai per sempre, quei valori sui quali ci si ingannava.

.

nighthawk_lonesome_man

EDWARD HOPPER, “I NOTTAMBULI”, PARTICOLARE

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
È rimasto l’odore / della tua carne nel mio letto. / È calda così la malva / che ci teniamo ad essiccare /per i dolori dell'inverno.
ROCCO SCOTELLARO, È fatto giorno




Rocco Scotellaro (Tricarico, 19 aprile 1923 – Portici, 15 dicembre 1953), scrittore, poeta e politico italiano impegnato nella lotta per miglioramento delle condizioni economiche e sociali dei contadini. La sua poesia è caratterizzata da da un'ambientazione pastorale serena, da un'armonia di immagini e visioni che esaltano la vita bucolica.


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...