domenica 3 dicembre 2017

Come l’ombra


DIEGO VALERI

I BRUNI OLIVI

I bruni olivi sottovento, e il vento
che striscia bianco al fondo della valle,
e tra la nebbia il folgorìo del sole
sopra il mare invisibile. Che luogo,
che tempo è questo, o mia perduta vita?
O vita che mi segui come l’ombra,
e come l’ombra sei da me divisa.

(da Poesie, Mondadori, 1962)

.

A proposito dei versi del poeta veneto Diego Valeri (1887-1976) il critico Geno Pampaloni scrisse di una “trasparenza magica delle immagini, e, al di là delle immagini, una indefinita, baluginante malinconia”. Una definizione che si attaglia perfettamente a questi bruni olivi visti dall’alto di un colle nella foschia autunnale. “il senso della vita che è bellezza anche là dove si sfiocca, dove è parvenza tremula e peritura”, citando ancora Pampaloni.

.

Olivi

FOTOGRAFIA © CNIPPATO78/PIXABAY

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Si cammina sul filo degli anni / da esperti funamboli. / È un difficile andare ma si va
.
DIEGO VALERI, Calle del vento

Nessun commento: