lunedì 25 settembre 2017

Pezzi di pagine strappate


AMRITA PRITAM Pritam

INCONTRO

Diversi anni dopo
per caso, un incontro
Le nostre anime
fremevano come una poesia
davanti a noi c’era una notte intera —
mezza poesia
era ammucchiata in un angolo
l’altra
sedeva in un altro angolo
All’alba —
ci incontrammo, come pezzi
di pagine strappate
Tenni la sua mano
nella mia
lui accolse il mio braccio
nel suo braccio
ridevamo come un censore
e posta la pagina
su un tavolo gelido,
tirammo una riga
su quell’intera poesia.

(da Di volta in volta e altre poesie, 1975)

.

Quella tra la poetessa indiana Amrita Pritam (1919-2005), gloria letteraria del Punjab,  moderna paladina dei diritti delle donne, e il poeta Sahir Ludhianvi fu una relazione amorosa basata soprattutto sulla mente, costruita più su scambi epistolari e altri scritti che sui rari incontri – di cui questo narrato nella poesia può rendere l’idea. Amrita troverà poi l’amore della sua vita in Imroz, con cui condividerà quarant’anni.

.

Amrita

DISEGNO © PALPAL INDIA

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
I fili della memoria / sono intrecciati con fibre durature. / Prenderò questi frammenti, / li tesserò / e ti incontrerò di nuovo.
AMRITA PRITAM

Nessun commento: