venerdì 20 ottobre 2017

Il tuo sollievo


ALFONSO GATTO

L’ERBA, IL SILENZIO, IL MUOVERE DELL’OMBRA

Soli, nel pianto tuo della mattina,
l'erba, il silenzio, il muovere dell'ombra,
e gli steli del vento. Il tuo sollievo
è di vederti calma nell'attesa
ch'io giunga da lontano, il tuo riposo
è la speranza d'incontrarci a sera
per caso in un inverno.

Lasciarti per sparire,
per essere il tuo cielo dove guardi
senza rimorsi, avere il tuo rimpianto,
la tua memoria, le tue mani vuote...

Forse è più dolce piangermi che avermi.

(da Poesie d'amore, Mondadori, 1973)

.

“Forse è più dolce piangermi che avermi”: un gusto crepuscolare chiude questa poesia di Alfonso Gatto (1909-1976). Il poeta salernitano invoca il paradiso del desiderio, che è assenza sì ma contemporaneamente speranza, un crogiolo in cui si macera l’amore diventando più intenso.

.

.

EDWARD HOPPER, “STANZA D’ALBERGO”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Ci sono due tragedie nella vita. Una non ottenere ciò che si desidera ardentemente, l'altra ottenerlo.
GEORGE BERNARD SHAW, Uomo e superuomo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...