domenica 20 maggio 2018

In quel modo unico


KARMELO C. IRIBARREN

QUESTO ERA AMORE

Ti vedevo
arrivare,
attraversare la porta,
darmi un bacio sul viso,
guardarmi negli occhi
in quel modo unico
che hai solo tu di guardare
negli occhi: stracciando
il calendario.

                       Ti vedevo
fare quelle cose semplici
che fai
perché il mondo
rinsavisca.
                 E non
sapevo chi
ringraziare.

(da Serie B, 1998)

.

“Non so cos’hanno /- oltre a quello / che hanno – ma / è certamente /magico (…) / I loro sguardi / disarmano. Le loro / carezze / possono ridurti / a un povero idiota. Sono / come l’illuminazione / della vita”: così scrive in Serie B il poeta basco Karmelo C. Iribaarren a proposito delle donne, ed è un teorema che sviluppa anche in questa poesia. L’uomo innamorato resta sempre stupito e non sa nemmeno a chi rendere grazie per questo dono.

.

Heathcote

DIPINTO DI PEREGRINE HEATHCOTE

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Come il vento che trova / una fessura / e si infila nella casa /e scompiglia tutto / libri / bollette / poesie / così entra / nella vita / l’amore.
KARMELO C. IRIBARREN, Ondata di gelo




IribarrenKarmelo C. Iribarren (San Sebastián,  19 settembre 1959), è un poeta spagnolo, autodidatta. Associata al “realismo sporco” di Bukowski e Carver, in realtà la sua è una poesia più minimale, molto spesso frutto di osservazione della strada e dei bar, che l’ha fatta definire “realismo pulito” e “poesia di esperienza”. Tra le sue raccolte poetiche Serie B, Dal fondo del bar, Ondata di gelo, Attraversando la notte, La pelle della vita.


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...