mercoledì 14 febbraio 2018

Non so amare in altra maniera


PABLO NERUDA

NON TI AMO COME SE FOSSI ROSA DI SALE

Non ti amo come se fossi rosa di sale, topazio
o freccia di garofani che propagano il fuoco:
ti amo come si amano certe cose oscure,
segretamente, tra l’ombra e l’anima.

Ti amo come la pianta che non fiorisce e reca
dentro di sé, nascosta, la luce di quei fiori;
e grazie al tuo amore vive oscuro nel mio corpo
il forte profumo che sale dalla terra.

Ti amo senza sapere come, né quando, né dove,
ti amo direttamente senza problemi né orgoglio:
così ti amo perché non so amare in altra maniera,

che così, che in questo modo in cui non sono né sei,
così vicino che la tua mano sul mio petto è mia,
così vicino che si chiudono i tuoi occhi col mio sonno.

(da Cento sonetti d’amore, 1959)

.

È il XVII dei Cento sonetti d’amore del poeta cileno Pablo Neruda che ho scelto per celebrare San Valentino: è un amore totale e totalizzante, che fa dei due innamorati una cosa sola per tutto il tempo: non sembri superfluo ricordare che San Valentino, per chi ama veramente, è tutti i giorni e non solo in occasione della festa dei fiori e dei cioccolatini…

.

Bacio

CHRISTOPHER CLARK, “BACIO NEL PARCO II”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Morirei per un tuo solo sguardo, un tuo sospiro che profumi d'amore ed una carezza che riscaldi il mio cuore. Non assomigli più a nessuna da quando ti amo.
PABLO NERUDA




Pablo Neruda, pseudonimo di Ricardo Eliécer Neftalí Reyes Basoalto (Parral, 12 luglio 1904 – Santiago del Cile, 23 settembre 1973), poeta, diplomatico e politico cileno, è considerato una delle più importanti figure della letteratura latino-americana del Novecento. Fu insignito del Premio Nobel nel 1971.


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...