domenica 22 aprile 2012

Tre poesie di Jorge Riechmann

 

JORGE RIECHMANN

ELOGIO DELLA DORMIENTE

Giacere sveglio al tuo fianco
nel profondo rifugio del tuo sogno.

A faccia in giù, respiri
un canto della terra
che non ricorderai al risveglio.

Misuro il mio essere su questo canto.

(da El corte bajo la piel, 1994)

.

.

SUCCINTA LODE DELL’INNAMORATA

Ogni volta che mi guardi
nasco nei tuoi occhi.

(da El corte bajo la piel, 1994)

.

.

AMORI IMMAGINARI

1

Siamo venuti a festeggiare.
La festa di due corpi e un’ombra.
Due corpi strappati alle radici
e la linfa amara della tua vulva dolce
battezza il mio tradimento.

2

La tua voce è qui, ma tu non sei qui.
Ci sono i tuoi occhi, ma tu non ci sei.
C’è il tuo corpo, tu no.
Come un albero sradicato,
come un orecchio staccato,
come una barchetta scolpita nella corteccia di pino
che si perde nel ruscello dell’infanzia.

3

Incredibile caso
di una moneta non truccata
che cada sempre sulla stessa faccia
ma vivere è questo.
Inspirazione creare un codice
ed espirazione frantumarlo. Non continuare a lanciare questa moneta.

Fa buio alle quattro di pomeriggio
il cielo sconfessa tutti gli specchi
e sa che ti ho perduta.

(da Amarte sin regreso, 1995)

.

Tre poesie d’amore di Jorge Riechmann (Madrid, 1962): raffigurano tanti modi d’essere e di amare – anche nella stessa persona, addirittura nella stessa coppia, nello stesso amore. La gioia della condivisione, la necessità di essere in due, di trovare un complemento nell’altro – fulmineo e fulminante è il distico della Succinta lode, una dichiarazione insuperabile. L’amore che si vive e quello che si sogna, amore fisico, amore sospirato, amore che non c’è più, amore che è vita.

.

TAMARA DE LEMPICKA, “DONNA CHE DORME”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Non c’è regressione peggiore che dall’averti amata.
JORGE RIECHMANN, Amarte sin regreso

2 commenti:

Vania ha detto...

...niente male ...il tutto ...e soprat- tutto il distico.:)

ciaooo Vania

DR ha detto...

il distico è un fulmine, una coltellata... colpisce con forza

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...