lunedì 7 luglio 2008

San Martino della Battaglia


Un luogo davvero interessante da visitare è il Sacrario di San Martino della Battaglia, in provincia di Brescia, a pochi chilometri dal lago di Garda.
La Torre, alta 74 metri, fu inaugurata nel 1893 da re Umberto I e venne eretta per ricordare i combattenti nelle tre Guerre d’Indipendenza, vi si può salire per ammirare gli affreschi e raggiungere il terrazzo alla sommità, dal quale si può osservare il vasto panorama.
Il Museo raccoglie cimeli della battaglia, armi, cannoni, divise, carte topografiche e piccole testimonianze della vita dei soldati: monete, bottoni, oggetti personali.

La Torre di San Martino (Foto: Correnelverde.it)

Attraverso un viale alberato con cippi a ricordo dei reparti impegnati nella battaglia del 24 giugno 1859, si raggiunge la Chiesa Ossario, dove sono accatastati i teschi e le ossa di 2619 caduti italiani, francesi e austriaci. In quel combattimento, durante la II guerra d'indipendenza, morirono 7000 soldati. Ne sono rimasto molto colpito: quelle orbite vuote sembrano guardarti e dire tutta l'inutilità della guerra, la sua crudeltà.

Una lapide reca l'iscrizione

Indiscretis Militum Reliquis
Date Serta
Pia Diciate Verba
Hostes In Acie
Fratres in Pace Sepulcri
Una Quiescunt

Alle Commiste Reliquie dei Prodi
Porgete fiori
Recitate parole pie
Nemici in battaglia
Fratelli nel silenzio del Sepolcro
Riposano uniti.

In effetti i resti sono mischiati, deposti senza distinzione di nazionalità, riposano in un unico grande esercito senza nome e senza bandiere.
Proprio da quella carneficina Jean-Henri Dunant, sconvolto dal grande numero di feriti, ebbe l'idea di fondare la Croce Rossa Internazionale.


La Chiesa - Ossario (Foto: Gissier, Wikipedia)



COME RAGGIUNGERE SAN MARTINO DELLA BATTAGLIA

Autostrada: A4 Milano Venezia
Uscita Sirmione/Desenzano del Garda
Seguire le indicazioni stradali (la Torre è visibile da lontano)
L’ingresso a Torre e Museo è di 5 €, quello alla Chiesa Ossario è gratuito.

Rievocazione della battaglia (Foto: Renato Krug)



* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *
LA FRASE DEL GIORNO
La Verità è una donna nuda e, se per caso è tratta dal fondo del mare, spetta ad ogni gentiluomo di darle una sottana o di voltarsi verso il muro giurando di non aver visto nulla.
RUDYARD KIPLING, Il serpente di mare

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...