domenica 11 ottobre 2015

Morbidi sono i neon

 

ERNESTO CARDENALCardenal

MANAGUA, 6.30 DEL POMERIGGIO

Di sera morbidi sono i neon
le luci al mercurio, attraenti e pallide...
e la stella rossa di un’antenna radio
nel crepuscolo di Managua
è bella come Venere
la pubblicità ESSO come la luna
mistiche le lucine rosse delle auto

(l’anima è una fanciulla sbaciucchiata dietro un’auto)

    TACA BUNGE KLM SINGER
    MENNEM HTM GOMEZ NORGE
    RPM SAF OPTICA SELECTA

che tributo di gloria a Dio!
(baciami oh! Dio, sotto le insegne luminose)
    KODAK TROPICAL RADIO F&C REYES
in molteplici colori
scandiscono il tuo Nome

                        “Trasmettono
la notizia...”
Altro significato
non conosco.
Non giustifico la crudeltà di queste luci.
Eppure se devo lasciare un segno di questa epoca
è proprio questo: barbara, primitiva
ma poetica.

(da Oración por Marilyn Monroe y otros poemas, 1965 – Traduzione di Enzo Minarelli)

.

“Barbara, primitiva, ma poetica”: così il poeta e teologo nicaraguense Ernesto Cardenal (Granada, 1925) già nel 1965 definiva la nostra epoca, quella uscita dalle guerre mondiali e proiettata già nel vortice del consumismo. Brillano i neon delle pubblicità, le stelle finte gareggiano con quelle vere e sono belle a loro modo, quasi in contrasto con le atrocità del reale.

.

Croft

BRIAN CROFT, “ARISTOCRATIC DRIVE-IN, 1958”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
La pubblicità è la più grande forma d’arte del XX secolo
.
MARSHALL McLUHAN, La sposa meccanica

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...