lunedì 22 settembre 2014

Da un milione di maggi

 

FRANCISCO PINOfrancisco_pino

E LA VITA

E la vita, la vita è un istante
che dura da un milione di maggi,
cade presto e si rialza
presto. Non è un oblio.

Chi vede albeggiare vede abbastanza;
la luce, la rugiada,
quel Dio che adesso tace
dentro. Non è un oblio.

Un istante e tutto diventa buio.
Chi vede l’oscurità contempla
la morte di una rosa che non muore
mai. Non è un oblio,

è un viso che cieco vede un fiore.

(da Cuaderno salvaje, 1983)

.

Francisco Pino (1910-2002), poeta spagnolo, aderì alle correnti di avanguardia in gioventù e non le abbandonò più, proponendo i suoi testi ironici e le sue creazioni grafiche, fotografiche e topografiche tra futurismo, dadaismo e surrealismo. Non è il caso di questa poesia, che fa parte di una raccolta scritta tra il 1975 e il 1979: qui non è l’invenzione grafica a stupire, ma quella definizione della vita posta a se stante nell’ultimo verso: una metafora che definisce il senso della vita, la sua incertezza, l’impossibilità di comprenderla fino in fondo ma solo di afferrarne solo una piccola parte.

.

Alifan

IVAN ALIFAN, “MEMORIES SMELL LIKE FLOWERS”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Esperti degli spazi / dalla terra alle stelle / ci perdiamo nello spazio / dalla terra alla testa.
WISŁAWA SZYMBORSKA, Appello allo Yeti

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...