venerdì 3 agosto 2012

Bacio anche le tue domande

 

ERICH FRIED

COME TI SI DOVREBBE BACIARE

(dal titolo di una poesia di Paul Fleming 1609-1640)
a Elisabeth

Quando ti bacio
non è solo la tua bocca
non è solo il tuo ombelico
non è solo il tuo grembo
che bacio
Io bacio anche le tue domande
e i tuoi desideri
bacio il tuo riflettere
i tuoi dubbi
e il tuo coraggio

il tuo amore per me
e la tua libertà da me
il tuo piede
che è giunto qui
e che di nuovo se ne va
io bacio te
così come sei
e come sarai
domani e oltre
e quando il mio tempo sarà trascorso

(Traduzione di Riccarda Novello)

.

L’amore non è solo sesso. Non è solo il lato fisico, ma è costituito anche dal lato spirituale, dal contatto tra le anime. Ecco perché non dovrebbe colpirci così tanto questa poesia di Erich Fried (1921-1988), ebreo austriaco naturalizzato britannico. Invece ci meraviglia questo amore, il “vero amore” così lontano dagli stereotipi che i media e soprattutto i programmi televisivi cercano di veicolare. Ti bacio perché sei tu, non perché ne voglio trarre piacere, ti bacio per dirti che sono al tuo fianco e che lo sarò quando ne avrai bisogno, quando tornerai delusa, quando starai male perché, usando versi di un’altra poesia di Erich Fried, “la prima volta mi sono innamorato / dello splendore dei tuoi occhi, / del tuo riso, / della tua gioia di vivere. / Adesso amo anche il tuo pianto / e la tua paura di vivere / e il timore di non farcela / nei tuoi occhi”.

.

BRASSAI, “COUPLE D’AMOUREUX DANS UN CAFÉ, QUARTIER ITALIE, 1932”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
È assurdo / dice la ragione / è quel che è / dice l’amore
.
ERICH FRIED

3 commenti:

Vania ha detto...

I LIKE IT !!!!:))....ma te lo avevo già detto/scritto.:)))

....da informarmi su questo poeta....credo che riservi sorprese piacevoli.:)

ciaoo Vania

DR ha detto...

sì, Fried è capace di sorprendere

Tra cenere e terra ha detto...

Splendida

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...