domenica 3 febbraio 2008

La Pieve di San Siro a Capo di Ponte

Dopo quinte di montagne azzurre sul fondale della strada - ne ho contate anche cinque una sovrapposta all’altra nella foschia del pomeriggio - a Capo di Ponte, in provincia di Brescia, nel verde della collina si staglia la Pieve romanica di San Siro, risalente ai secoli X-XI. Vi si arriva dopo una breve salita a gradoni. Eretta su un tempio romano di età imperiale la chiesa è edificata a tre navate, chiuse da tre grandi absidi a strapiombo sul fiume Oglio. Non ha facciata, essendo incastonata nella roccia, l’ingresso è perciò consentito da un portale laterale. Si entra e si respira subito l’atmosfera di luce soffusa che entra dalle monofore disegnando raggi. Conci lavorati, squadrati, sagomati e saldati con calce viva costituiscono le pareti. Al centro, sopraelevato, un piccolo altare; sul fondo un Cristo ligneo e il fonte battesimale monolitico. Sulle navate laterali e nella cripta sono ancora conservati alcuni dipinti del 1400.


Capo di Ponte si trova tra Breno e Edolo, sulla Strada Statale 42 del Tonale e della Mendola. Da visitare anche la chiesa del Monastero di San Salvatore, altra perla romanica.



* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *
LA FRASE DEL GIORNO
Le prove stancano la verità.
GEORGES BRAQUE, Quaderni

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...