giovedì 24 dicembre 2009

Poesie sotto l’albero

Cosa poteva regalare “Il canto delle Sirene” ai suoi lettori? Naturalmente poesie. Eccovi dunque il mio dono: tre componimenti di poeti italiani che riflettono sul vero senso del Natale, senza il quale la festa diventa incomprensibile, puro evento consumistico svuotato di ogni valore…

Amiche e amici, Buon Natale con tutto il cuore!

.

 

.

.

ELIO FIORE

SPLENDE LA PRIMA STELLA

Splende la prima stella
della sera. Non sono solo,
Gesù, ci sei tu e
Pasternak mi ricorda
che è bene non essere famosi.
Tutti sono nel mio cuore,
e presto la tua stella
scenderà cadente sulla Terra. Fidati di me,
Gesù, ti canterò sempre,
per l'eternità. Il tuo miracolo
incessante, fino alla Fine dei Tempi.

(da “Famiglia Cristiana”, n. 51/1994)

.

.

Sandro Botticelli, “Natività”, 1500

.

.

CARLO BETOCCHI

A SE STESSO, DI SERA, LA VIGILIA DI NATALE

Questo è il Natale, esulta, a questa lampada
misera in che si circoscrive il senso
nella stanza, stasera, del conoscere
vieto e dappoco e di quel che non penso

se non nella tristezza dell'esistere,
sotto il notturno nembo del Natale
ecco una luce che non ha l'eguale,
che nel provando e riprovar dell'anima
che in sé conosce lo stellato dire
del tutto che è nell'essere creatura
quale la fece Iddio nata a soffrire,

ma per Lui nata... Oh dolce mia natura
che risente del seme e vuol morire
nel bianco d'una nascita sicura!

.

 

© All things christmas

.

.

 

DAVID MARIA TUROLDO

LETTERA A NATALE

Dal ponte di Mont Blanc a Ginevra

Notte serena
santa notte
per ognuno
felice o maledetto che sia.

Possiamo dirci umani
almeno per una notte
ancora.

I fratelli di Milano
spezzino
il pane ai figli
della nebbia e del gelo.

A me basta un altare
e baciare
la pietra.

E gli amici di Monaco
cantino sotto la lampada
stille
nacht

Al mattino ci sarà sempre
qualcuno che accende
il forno crematorio

E io andrò
alla stazione a vedere
i treni partire.

O girerò per la notte
fino all'alba
a cercarmi un ciborio
per la mia
colazione.

(da "Lo scandalo della speranza")

.

.

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *
LA FRASE DEL GIORNO
Ma è la vigilia di Natale. Se è passato il tempo in cui accadevano miracoli, ci è rimasto almeno un giorno magico in cui tutto può succedere.
JOSTEIN GAARDER, La ragazza delle arance

3 commenti:

Buba ha detto...

ottime scelte le tue, caro Dani.... mi ha colpita l'ultima....

stella ha detto...

Grazie Daniele!

Ho gustato la vigilia di Natale.

DR ha detto...

Grazie a voi, Roberta e Stella, e auguri ancora di buon Natale.

@buba: Turoldo era esule in Svizzera, si trovava in uno dei suoi periodi turbolenti con l'autorità religiosa. È un Natale di solitudine il suo, ma anche di preghiera e riflessione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...