venerdì 7 settembre 2012

Come un cospiratore


RAÚL GÓMEZ JATTIN

L’AGGRESSORE OCCULTO

La vita mi ha avvelenato
Mi ha distolto dal mio movimento naturale
e mi ha consegnato alle ombre
degli amori non corrisposti
Mi ha scompigliato i sogni
ponendosi come un cospiratore nelle loro crepe
Ha spolverato ricordi
che parlavano di partenze e di addii
Intanto la mia anima
abituata alla sventura
la guardava fare
come un condannato che presenzia
all’innalzamento del patibolo.

(da Poemas, 1980)

.

Attore, drammaturgo, poeta: il colombiano Raúl Gómez Jattin (1945-1997) ebbe una vita sopra le righe, lussuriosa, libertina, tormentata dalla follia – eccessivo anche in quella, secondo gli amici – e devastata dalle droghe e dagli psicofarmaci. Questa poesia sembra essere un momento di lucidità, un tentativo di analisi: la vita, talvolta, si nasconde nell’ombra e ci colpisce, è vero, ma molte volte siamo noi che la lasciamo fare…

.

SALVADOR DALÍ, “CAMA Y DOS MESITAS DE NOCHE FEROZMENTE ATACAR A UN VIOLONCHELO”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
È un vero peccato che impariamo le lezioni della vita solo quando non ci servono più.
OSCAR WILDE, Il ventaglio di Lady Windermere

3 commenti:

Vania ha detto...

...mi ha fatto venire in mente una citazione...che non ricordo ..ma ricordo il senso.

..è più difficile vivere che morire...abbi pazienza...ora non ho voglia di cercare .

ciaoo Vania :)

DR ha detto...

Preferisco "Vivere militare est": vivere è lottare, come scrisse Seneca

Vania ha detto...

Caro il mio Daniele...sulla preferenza non posso che dartene atto.:))
...anzi la citazione mia fa proprio schifo:)))

ciaooo Vania :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...