martedì 23 agosto 2011

Gli anni sbiancati dall’acqua

 

THOMAS BELLER

VICINO AL TEMPO

Nel
Calcare dei gusci
Stanno scritti
Gli anni sbiancati
Dall’acqua

Maree
Anni sciacquati

I tuoi capelli
I tuoi capelli divenuti
Bianchi

Silenziose bandiere al vento.

(da Entferntes Lachen. Ausgewählte Gedichte, 2003)

.

Il tempo e la sua ossessione sono una costante che attraversa gran parte della poesia e della letteratura dell’età industriale: siamo tutti quanti soggetti al suo scorrere, alle modifiche che esso attua nelle nostre vite. Volgiamo indietro lo sguardo come il Bufalo Bill di De Gregori per il quale “vent’anni sembran pochi poi ti volti a guardarli e non li trovi più”. E così il tempo trascorso, svanito marea dopo marea, anno dopo anno, riaffiora improvviso in questa poesia del tedesco Thomas Beller (Meldorf, 1970).

.

FOTOGRAFIA © FLAG WALLPAPERS

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Il tempo guarirà tutto. Ma che succede se il tempo stesso è una malattia?
WIM WENDERS, PETER HANDKE e RICHARD REITINGER, Il cielo sopra Berlino

3 commenti:

Vania ha detto...

...come già dicevo...magari "leggerseli" bianchi....fino a conoscerne la "lunghezza".

..."acqua fresca" questa poesia.
ciaooo Vania

viola ha detto...

Ho fatto un bel viaggio in questo tuo splendido blog ! complimenti davvero.
Posso prendere qualche poesia?:)

DR ha detto...

certo, Viola... E grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...