lunedì 18 ottobre 2010

Voltandosi indietro

 

DAVID MARIA TUROLDO 

MEMORIA

È la memoria una distesa
di campi assopiti
e i ricordi in essa
chiomati di nebbia e di sole.
Respira
una pianura
rotta solo
dagli eguali ciuffi di sterpi:
in essa
unico albero verde
la mia serenità.

(da “Io non ho mani”)

.

Ci vuole un asceta, un eremita, un monaco buddhista per arrivare a dichiarare ciò che dichiara David Maria Turoldo in questa poesia. Ci vuole una persona in pace con se stessa e con il mondo, capace di vedere nel proprio passato una vasta pianura dove spuntano qua e là dalla nebbiosa pianura del tempo radi sterpi tutti simili. Ci vuole appunto un prete, un frate come lo era padre Turoldo, sostenuto da una solida fede cristiana che gli consentiva di guardare indietro e di ritrovare la pianta rigogliosa e forte della sua serenità.

Ci ho pensato su un po’ quando mi sono chiesto “E io cosa vedrei, voltandomi indietro?”. Forse una mossa geografia di montagne e colline, vaste spiagge, grandi laghi, ampi specchi di mare. E non un solo alto albero, ma giardini affioranti dalla foschia: amori, dolori, rimpianti, gioie, successi e delusioni, dubbi e certezze, malinconie e nostalgie, illusioni e speranze…

.

Illustrazione © TWTC

.

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *
LA FRASE DEL GIORNO
Guardando il passato possiamo leggere l’avvenire.
JEAN DE ROTROU

3 commenti:

Vania e Paolo ha detto...

...davvero bisogna essere una Persona...forte del proprio pensiero...e del proprio credo.

...io...vedrei....ma...in questo momento mi è difficile...ma.
...bei momenti e momenti dolorosi....giorni di sole e di pioggia....se si può dire in generale ...credo un po' per tutti.....la vita è un deserto...e deserto con oasi...dove si può sempre abbeverarsi/dissetarsi.
ciao Vania

Vania e Paolo ha detto...

...per deserto...non vorrei essere fraintesa...alcuni periodi....
come altri periodi una giungla.. ;)
ciaoo Vania

DR ha detto...

alti e bassi, insomma, come tutti...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...