martedì 21 gennaio 2014

La forma del mio sogno

 

HOMERO ARIDJISth

HA LA FORMA DEL MIO SOGNO

“Elle a la forme de mes mains
  elle a la couleur de mes yeux…”

                             Paul Éluard

Ha la forma del mio sogno
gli occhi della mia infanzia
ama ciò che amo
ciò che non ritorna
ciò che ancora non arriva
si alza dalle mie palpebre
e da lì fa volare i suoi sogni
Va e rimane
lei è sempre e ovunque
e saluta l’universo
Riempie ogni giorno del mondo
e non nasce perché non ha fine
La incontro nel silenzio nel perdono
ma lei è sparsa in ogni respiro
Se un giorno riuscirò a penetrare la sua anima
vendemmierò il suo corpo
uomo prato e nebbia

(da Los ojos desdoblados, 1960)

.

Il poeta messicano Homero Aridjis (Contepec, 1940) “apre una porta nella luce” come scrisse di lui Seamus Heaney: è una variazione intorno a L’innamorata, una celebre poesia di Paul Éluard (“Lei è in piedi sulle mie palpebre / E i suoi capelli sono nei miei, / Lei ha la forma delle mie mani, / Lei ha il colore dei miei occhi, / Lei è sprofondata dentro la mia ombra / Come una pietra sopra il cielo. / Lei ha sempre gli occhi aperti / E non mi lascia dormire. / I suoi sogni in piena luce / Fanno evaporare i soli, / Mi fanno ridere, piangere e ridere / Parlare senza avere niente da dire”). Ne nasce il suo personalissimo sogno, fatto di ricordi e di speranze, che altro non è se non la vita stessa.

.

Le Peignoir vert

FRANCINE VAN HOVE, “LE PEIGNOIR VERT”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Ogni uomo che nasce cade in un sogno così come uno cade in mare. Se cerca di arrampicarsi per prender aria come vorrebbero le persone inesperte, ecco che annega.
JOSEPH CONRAD, Lord Jim

2 commenti:

Vania ha detto...

..delicate e non spigolose geometrie.

ciaoo Vania:)

DR ha detto...

guarda un po', la tua è la sensazione che mi ha fatto scegliere quello specchio...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...