mercoledì 24 luglio 2013

Nel sogno

 

ANTONIO MACHADOantonio-machado-L-uWVnRt

DALL'USCIO DI UN SOGNO MI CHIAMARONO

Dall’uscio di un sogno mi chiamarono...
Era la buona voce, amata voce.
- Dimmi: verrai a veder l’anima con me?...
Giunse al mio cuore una carezza.

- Sempre con te... Ed avanzai nel sogno
per una lunga e nuda galleria
sentendo il tocco della veste pura
e il pulsar dolce della mano amica.

(da Soledades, 1903 - Traduzione di Claudio Rendina)

.

È una sorta di Beatrice dantesca la figura che Antonio Machado (1875-1939) tratteggia in questi versi che descrivono un sogno: è la donna che incarna l’amore puro e che fa da guida nel passaggio alla vita - quella galleria percorsa insieme richiama infine il nascere - al rapporto con l'Altro, all’emergere da quella solitudine di poeta per ricercare nell’amore l’essenza dell’anima.

.

The_Valkyrie's_Vigil

EDWARD ROBERT HUGHES, “THE VALKYRIE’S VIGIL”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
La mano, a volte, in sogno, / di chi semina stelle, / echeggiò musica dimenticata.
ANTONIO MACHADO, Soledades

2 commenti:

rosanna bazzano ha detto...

Andare a guardare l'anima: viaggio, senza dubbio, affascinante...

DR ha detto...

in effetti il punto più alto dell'amore, raggiungere l'anima

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...