giovedì 13 novembre 2014

A lume di tè

 

NINA CASSIANnina-cassian

INTIMITÀ

Posso stare da sola.
So stare da sola.

C’è un tacito accordo
tra le mie matite
e gli alberi là fuori,
tra la pioggia
e i miei capelli diafani.

Bolle il tè,
spazio mio dorato,
mia ambra pura e ardente...

Posso stare da sola.
So stare da sola.
Scrivo a lume di tè.

(Intimitate, da Sărbătorile zilnice, 1961 - Traduzione di Ottavio Fatica)

.

Molti non sanno sopportare la solitudine, la vivono come una prigione. Altri la cercano, trovano in essa un bene prezioso. La poetessa romena Nina Cassian (1924-2014) sembra appartenere alla prima categoria, ma riesce a trasformare la solitudine in intimità, mettendosi a proprio agio e praticando l’idea postulata da Thomas Mann: “La solitudine mette in mostra l’originale, il bello rischioso e sorprendente, la poesia”.

.

La Rochelle

FRANCINE VAN HOVE, “LES DIMANCHES DE LA ROCHELLE”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Vado alle mie solitudini, / dalle mie solitudini vengo, / perché per star con me / mi bastano i miei pensieri.
LOPE DE VEGA, Poesie

3 commenti:

Francesco Casuscelli ha detto...

nei silenzi della mia solitudine urla prorompente la voce affascinante della poesia
Francesco

Paolo ha detto...

direi: Acmeismo anche qui; mi piace la poesia senza fronzoli ma mi piace anche quella coi fronzoli al posto giusto...

DR ha detto...

Poesia comunque, che sia nuda o velata o riccamente vestita

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...