sabato 2 maggio 2015

Il vuoto pesa

 

SUSANA CABUCHICabuchi

ARIE

È arrivato l’oblio.
Lo ricevo in silenzio
grata.
Ma mi curvo
come una foglia secca,
perché il vuoto
                   pesa.

(da Álbum familiar, 2000)

.

Non è una poesia questa della poetessa argentina Susana Cabuchi (Jesús María, Córdoba, 1948): è una coltellata data con pochissime parole. E quell’ossimoro, che sembra impossibile, che sembra illogico – il vuoto pesa – è invece quanto di più vero un essere umano può provare: il dolore dell’assenza, il buco che rimane dentro l’anima.

.

Vettriano

JACK VETTRIANO, “MODEL IN WHITE”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Quanta poesia intrecciano / la tua assenza e il mio dolore!
JULIETA DOBLES

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...