venerdì 9 dicembre 2011

Un albero d’amore


JORGE DEBRAVO

RESURREZIONE

In questa notte assetata ho chiesto
chi sei e chi sei.
Perché la tua carne è triste come un legno opaco
e perché hai la bocca piena di spilli.

E lentamente, stanotte ti ho separata
come un albero d'amore, dalle altre donne,
e facendo del mio sangue acqua, ho battezzato
i tuoi dolori e i tuoi piaceri.

E ho detto alla morte che non può uccidermi!
E ho detto alla vita che non mi può sconfiggere!
E ho detto alla terra che se riesce a seppellirmi,
dove mi seppellirà verrai a prendermi!
E ho detto al nulla che se riesce a spegnermi,
tu, con i tuoi grandi baci, tornerai ad accendermi!

.

L’amore è un fuoco. Il vero amore è un fuoco inestinguibile che nulla è in grado di cancellare. Questo è il senso della poesia di Jorge Debravo (1938-1967), uno dei più promettenti poeti del Costarica strappato alla vita da un incidente in motocicletta a soli 29 anni. L’amore per una donna, Marguerita; l’amore per i figli, Lucrecia e Raimundo – c’è tra l’altro una bellissima poesia di Debravo dedicata al parto (“Donna, tutto il mio sangue è qui con te / in questa lotta che sostieni / (…) / Mai è stato il mio amore tanto vicino a te / come in questa notte di tortura”); l’amore universale condiviso con tutti gli uomini perché “sono uomo, sono nato / ho pelle e speranza”. L’amore che, come la Fenice, risorge sempre e fa girare il mondo.

.

image

MARC CHAGALL, “INNAMORATI CON SOLE ROSSO”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
L'amore: ecco la parola sacra ancora capace ed efficace da lanciare alle anime.
ANTOINE DE SAINT-EXUPÉRY, Terra degli uomini

2 commenti:

Vania ha detto...

...che sarà...che sarà...ecc....
Fiorella Mannoia.
.....:)))
ciaooo Vania

DR ha detto...

una canzone del grande Chico Buarque...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...