sabato 22 febbraio 2020

Signore della geografia


JOSEFA PARRA

HAI CAMBIATO ANCORA IL CORSO DEI FIUMI

Hai cambiato ancora il corso dei fiumi
e hai spostato tutte le montagne
soltanto con lo sguardo dei tuoi occhi di ghiaccio
sfiorando con le dita i mappamondi.
Signore degli amori e della geografia,
grandissimo furfante e Onnipotente
ignaro, adesso devi riscrivere tutti i libri
e nel mio corpo nudo
è tuo dovere segnare di nuovo i confini.


(da Geografia carnale, 1997)

.

Il dio della “Geografia carnale” di Josefa Parra è un amante che guida il gioco e ridefinisce il rapporto talvolta senza neppure saperlo. E la poetessa spagnola lo chiama a rinominare questo universo d’amore e d’eros, a riscrivere sul suo corpo le frontiere della sensualità e i confini tra corpo e spirito, a rivedere ogni dettaglio come una nuova scoperta: “Salvami con la luce che hanno le tue dita / quando mi toccano”.

.


ILLUSTRAZIONE DI FERNANDO VICENTE

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Ma vivere, amore, è molto più di questo; / è crescere e dormire e invecchiare con te, / litigare e scherzare, e a volte non vederci, / o certe mattine vederci come due estranei.
JOSEFA PARRA, Alcova dell’acqua




Josefa Parra Ramos, (Jerez de la Frontera, 7 febbraio 1965), poetessa spagnola: Laureata in Filologia, ha ricevuto il Premio Cernuda nel 2000. Il suo tema principale è l’amore, declinato nel fuoco vivo della passione e dell’erotismo, nelle braci dell’assenza e nelle ceneri della nostalgia.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...