sabato 25 gennaio 2020

Oh frivolezza delle parole


MARIO TREJO

IL TURISTA METAFISICO

A volte riesco a riconoscerti
amore o poesia
volto ormai famoso
in uno sciame di ottiche solitarie

Storpio senza vizi
l’eroe inutile cammina
oh frivolezza delle parole
tra le trappole della santità


(da L’uso della parola, 1979)

.

Mario Trejo è poeta argentino dallo stile asciutto e rigoroso: lo è anche questo suo “turista metafisico” che passeggia nel reale per coglierne i suoi caratteri più universali, in cerca di una verità assoluto, che essa consista nell’amore o nella poesia.

.

GIORGIO DE CHIRICO, "L'ENIGMA DELL'ARRIVO E DEL POMERIGGIO"

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Segnalando che è un lavoro per sottrazione e non per addizione, Cousté afferma che il poeta pela gli strati di una cipolla e dà da leggere solo il bulbo puro, prima che le parole tornino al silenzio.
MARIO TREJO, Lote, n. 41, Novembre 2000




Mario César Trejo (Buenos Aires, 13 gennaio 1926 – Rosario, 14 maggio 2012), poeta, giornalista, drammaturgo e librettista argentino. Voce del desiderio di libertà dell’America Latina e del suo lato più sensuale, portò in giro per il mondo la sua personalità variegata. Intervistò Che Guevara e Salvador Allende, Yasser Arafat e Ben Gurion. Collaborò con Astor Piazzolla, che mise in musica alcune delle sue poesie.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...