lunedì 22 luglio 2019

Mattina verde e azzurra


ADRIANO GRANDE

CANTO PIENO


Il pètalo che ride nell’estremo
sole e si perde,
una mattina, verde
e azzurra m’apre alla fantasia.

Teneri i monti s’alzano via via
nell’alba,
teneri come prodigiosi frutti
maturi:
s’accostano le nuvole in ghirlande.

Vanno le barche in mare e son leggende;
e gli animali nelle stalle han voci
profonde, più di quelle delle navi
che abbandonano i porti.

Nel sogno, in me, con questi ed altri annunci
penetra a volte il giorno: e anch’io gridare
m’odo quanto mi piace essere al mondo.

(da Alla pioggia e al sole, Carabba, 1936)
.
.
Adriano Grande, poeta ligure, dipinge a colori il bozzetto di una giornata d’estate tra mare e campagna: un’elegia in cui risalta la bellezza del vivere, la visione di un mondo incantato simile a quelli che il poeta, divenuto pittore, rappresentava nei suoi dipinti naïf.
.
.

FOTOGRAFIA © DANIELE RIVA
.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
L’ho conosciuto, il giubilo / delle ore aperte, quelle che ci versano / fiumi di luce uniforme! / Come mi scotta, dentro il suo ricordo…
ADRIANO GRANDE, Consolazioni




Adriano Grande (Genova, 1° luglio 1897 - Roma, 1972), poeta italiano. Appartenne alla “linea ligure” post-vociana e post-rondista. La sua tonalità affettuosa e serenamente dolente tende a esprimere i moti dell’animo in bella misura melodica, con espressione mai ermetica.


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...