martedì 12 febbraio 2019

Un pianoro di neve


MARIA LUISA SPAZIANI

NULLA DI NULLA

Strappami dal sospetto insostenibile
di essere nulla, più nulla di nulla.
Non esiste nemmeno la memoria.
Non esistono cieli.

Davanti agli occhi un pianoro di neve,
giorni non numerabili, cristalli
di una neve che sfuma all’orizzonte –
– e non c’è l’orizzonte –

(da La traversata dell’oasi, Mondadori, 2002)

.

La traversata dell’oasi è la raccolta con cui la poetessa torinese Maria Luisa Spaziani indaga tutte le sfumature dell’amore in un suo intimo e vivido catalogo. Questo è l’amore vivificante, o meglio l’essere attraverso l’amore, il sentirsi qualcosa – o qualcuno – perché si ama e si è amati.

.



--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Si impara ben presto che essere amati costituisce un fattore positivo tale da giustificare la rinuncia ad altri vantaggi.
SIGMUND FREUD



Maria Luisa Spaziani (Torino, 7 dicembre 1922 – Roma, 30 giugno 2014), poetessa italiana formatasi nel clima postermetico di chiara ascendenza montaliana. La sua poesia è venuta via via distendendosi dal mottetto o epigramma a forme narrativo-discorsive.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...