mercoledì 14 marzo 2018

Centenario di Abba Kovner


Il 14 marzo 1918 nasceva a Sebastopoli, in Ucraina, il poeta israeliano Abba Kovner. Trasferitosi con la famiglia in giovane  età a Vilnius, in Lituania, all’atto dell’invasione tedesca, fuggì nei boschi e si unì alla lotta partigiana, ponendosi a capo di una numerosa serie di sabotaggi e fondando Nakam, un’organizzazione segreta che aveva come scopo la vendetta sui tedeschi. Nel 1947 si trasferì nel neonato Stato di Israele, nel kibbutz di Ein HaHoresh. Tra le sue opere poetiche vanno segnalate Ad Lo-Or, del 1947, che racconta le drammatiche esperienze della resistenza antinazista e Sloan Kettering, del 1987, un resoconto della lotta contro il cancro alle corde vocali che lo portò al ricovero nell’ospedale newyorkese.

.

Kovner

.

.

COME UN SIGILLO

1.

Quanto poco ci serve
per essere felici:

un aumento di peso di mezzo chilo,
due giri dei corridoi
dello Sloan-Kettering*
in ciabatte
un mattino senza aspirina
il silenzio dolce come un pozzo,
una lontana
duna di sabbia
dietro il ponte verde
un pezzo di prato
e tu dietro di me che cominci
a sferruzzare una nuova maglia.


2.

Il ritmico movimento
dei ferri tra le tue dita
ha qualcosa del ritmo ai-li
lu-lu-li-
suoni che vivono in un uomo
con tutte le altre irrealtà
non ancora spazzate
dai massacri.

* Il Il Memorial Sloan–Kettering Cancer Center (MSKCC) è un centro newyorkese per la ricerca e il trattamento del cancro

(da Sloan-Kettering, 1987)

.

.

UNA SCATOLA DI SPEZIE

Non sai mai dove comincerai -
da una semplice parola, un suono, una porzione chiusa -
Non sai mai se la causa immediata
è il profumo dell’erba falciata,
o il gruccione avvelenato
caduto tra i gerani
come concausa
al suono di una campana nascosta -

Non lo sai mai. Quella che chiamiamo anima
è come una scatola di spezie sigillata.
Finché è chiusa il senso dell’olfatto resta in attesa
impotente. Aperta –
beati gli anosmici che non conoscono
il brivido delle narici riempite
dall’aroma della resina
il fremito sottile
di inghiottire la prima vocale
prima che cali e si mescoli
con il caos.
E il suo penetrare.
Il sudore.
Il piacere.
E il dolore.

(da Shirat Rosa, 1987)

.

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Il muro di un chiostro è alto. / Un muro di silenzio / ancora di più.
ABBA KOVNER



abba-kovner-hpAbba Kovner (Sebastopoli, Ucraina, 14 marzo 1918 – Ein HaHoresh, Israele, 25 settembre 1987) è stato un poeta, scrittore e partigiano israeliano di natali ucraini. Divenne uno dei più importanti poeti del moderno Israele. Nel 1961 fu testimone d’accusa al processo contro il criminale di guerra nazista Adolf Eichmann.


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...