venerdì 14 luglio 2017

Piccola e tremante


RACHEL BLUWSTEINRachelBluwstein

ALL’ESTERO

Così mi siederò... così: piccola e tremante.
Qui il sole è freddo nel cielo diverso.
Si udrà un ordine silenzioso, nostalgia per la patria.
Alzati e cammina!, che fai in terra straniera?

Così mi alzerò...così; per la millesima volta.
Così me ne andrò, stremata.
Così vagherò per le strade, con il grecale e la pioggia.
Così amerò… così: invano.

.

Un’anima tormentata quella della poetessa israeliana Rachel Bluwstein (1890-1931), conosciuta e venerata in Israele anche solo come Rachel o Poetessa Rachel: il pessimismo di fondo di cui era intrisa la sua vita, duramente segnata dalla tubercolosi, le fecero considerare spesso l’impossibilità di realizzare se stessa attraverso l’amore e la maternità.

.

Automat

EDWARD HOPPER, “AUTOMAT”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Nel mio giardino ti ho piantato, / nel mio giardino segreto, il mio cuore
.
RACHEL BLUWSTEIN

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...