giovedì 20 aprile 2017

Marino Muñoz Lagos

 

Lo scorso 15 aprile all’Hospital Clinico de Magallanes a Punta Arenas è scomparso il poeta cileno Marino Muñoz Lagos, amico di Pablo Neruda e di Francisco Coloane. Nato nel 1925 a Machlan, si trasferì nel sud nel 1948 per rimanervi e diventare la voce della poesia australe: “Quanti amano questa terra non dimenticano gli elementi essenziali che la fanno imprescindibile: la distanza, il colore, la solitudine, il vento, la neve”. Elementi naturali e atmosferici che permeano la sua poesia, abitata da marinai e navigatori di lungo corso e dal paesaggio magellanico del sud del Cile.

.

Marino Muñoz Lagos

.

.

VECCHI POETI DEL MARE

Amo i vecchi poeti
che ci parlano di porti diversi
e di bar singolari,
di pianole dall’alto delle alte
muraglie e voci di paesi lontani
tra bicchieri di rum,
birre spumeggianti
e una pugnalata ben assestata.

Questi poeti tornano sui loro passi
e hanno il compito di darci un mare
di vecchie litografie.

Eppure è affascinante viaggiare
verso quei porti
dove i bar diventano
gli azzurri pontili della nostalgia.

.

.

PERDONATE I TRADITORI

Quando d’inverno
si mangiavano le prime castagne
e la pioggia era
una ragazza che giungeva
sui vetri,
rincorrevi i tuoi figli
uno a uno e faccia a faccia,
e indovinando i loro sogni
o i tuoi, dicevi
con segreta speranza: "medico,
ingegnere, donna di casa, contadino,
albero, spiga, poeta".
Madre: ti abbiamo tradito.
Siamo i più celebri
vagabondi della terra.

.

.

BAR COSMOPOLITA

Arriviamo al bancone come una nave
che accosta al molo.

Il bar respira il fumo azzurro
di svariati tabacchi
e a mala pena riusciamo a scorgere
i gesti della cameriera.

Si parla di lunghi viaggi
e gli avventori più ubriachi
si guardano nei fantasmi che sorgono
dagli specchi rotti.

All’improvviso si apre una porta
a un colpo di vento
e tutti ci vediamo navigare
in un mare di tenebre
verso la più spaventosa ubriachezza.

(da I volti della pioggia, 1970)

.

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Abitiamo la nostalgia come se fosse una vecchia casa.

MARINO MUÑOZ LAGOS, I volti della pioggia

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...