lunedì 6 marzo 2017

La fiaba del pioppo

 

ELPIDIO JENCOjenco

AURORA

Un risveglio di passeri
al tripudio dei monti
velava di rosa rorida
la fiaba del pioppo.
E la fronda a gocciare
preludi d'oro
nella nebbia…

(da La vigna rossa, Liguria, 1955)

.

Con il suo stile nitido e cristallino il poeta campano ma viareggino d’adozione Elpidio Jenco (1892-1959) traccia un acquerello dalla delicatezza giapponese (tutta la raccolta è un tentativo di trasposizione di haiku e tanka), espressione di quel “realismo lirico” che andava teorizzando in polemica con certi eccessi tecnici dell’ermetismo.

.

Kunz

ACQUARELLO DI SHANNA KUNZ

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Mi libero negli spazi / da questo grumo di argilla pesa, / e mi sento affiorare / alla superficie dell'infinito, / come una polla d'acqua / che salga alle radici del mare.
ELPIDIO JENCO, Poemi della primalba

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...