lunedì 23 gennaio 2017

Il sogno di uno specchio

 

RUBÉN BONIFAZ NUÑOruben_bonifaz

CHE IO POSSA ESSERE, AMORE, LA SCALA

Che io possa essere, amore, la scala
dove appoggiano i suoi piedi, il torrente
di luce alla sua sete o, soavemente,
il corso in cui la vita si incanala.

Invece sono lo specchio di un’ala
di un angelo diviso, e così sente
di aver bisogno di me e, dolcemente
il suo chiarore il mio dolore uguaglia.

Questo è tutto, amore: solo un riflesso.
Non scala o luce o canale dove
salire, splendere e scorrere lieve.

Soltanto il sogno di uno specchio, spesso
muto, e opaco, dove si annida
sola l'immagine della sua vita.

.

Il desiderio di essere qualcosa di più di quello che si è, di poter dare molto più di quello che si è in grado di dare per l’altro: è un’aspirazione umana di amare che proprio da questa umanità è frustrata. L’amore che possiamo dare è solo una piccola parte, dice il poeta messicano Rubén Bonifaz Nuño (1923-2013), il riflesso della nostra mezza ala nello specchio – ed ecco che ritorna ancora una volta il mito platonico delle due metà.

.

Specchio

ALIA E. EL BERMANI, “CASSANDRA”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Quanta amarezza, amore, quanta ombra / svanisce nella luce con cui mi inondi.
RUBÉN BONIFAZ NUÑO

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...