martedì 3 gennaio 2017

È l’arte?

 

FERREIRA GULLARGullar

TRADURSI

Una parte di me
è tutto il mondo:
l'altra parte è nessuno,
fondo senza fondo.

Una parte di me
è moltitudine:
l'altra parte isolamento
e solitudine.

Una parte di me
soppesa, pondera:
l'altra parte
delira.

Una parte di me
pranza e cena:
l'altra parte
è sorpresa.

Una parte di me
è sempre presente:
L'altra parte
si conosce improvvisamente.

Una parte di me
è solo vertigine:
l'altra parte,
linguaggio.

Tradurre una parte
nell'altra
- è una questione
  di vita o di morte -
  è l'arte?

(da Nella vertigine del giorno, 1980)

.

Tutti noi siamo Dottor Jekyll e Mister Hyde o più semplicemente Yin e Yang: il poeta brasiliano Ferreira Gullar (1930-2016) si chiede se l’arte – la poesia, la pittura, la musica, la scrittura – non sia il risultato di quando riusciamo a conciliare queste due parti di noi.

.

J

FOTOGRAFIA © CHRISTOPHER J.

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
L’arte esiste perché la vita non basta.
FERREIRA GUILLAR

2 commenti:

Tra cenere e terra ha detto...

Ferreira Gullar. Grazie per questo regalo...

DR ha detto...

siamo qui per questo... :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...