sabato 24 dicembre 2016

Vigilia di Natale

 

THOMAS HARDYHardy

I BUOI

Vigilia di Natale, è mezzanotte:
Ora essi sono tutti inginocchiati,
Disse un anziano a noi seduti in gruppo
Ben crogiolati presso il focolare.

Ci fingemmo le miti creature
Entro il loro ricovero di paglia,
Né ad alcuno a noi venne il pensiero
Che non fossero appunto genuflessi.

Tanto leggiadra fantasia, chi mai
Tesserebbe in questi anni? Pure io sento
Che se in quell'ora un tale mi dicesse:
Vieni a vedere i buoi inginocchiati

Nella solinga fattoria a valle,
Che nell'infanzia avemmo familiare,
Lo seguirei tra le ombre della notte,
Sperando in cuore fosse proprio vero.

(da The Times, 24 dicembre 1915)

.

Thomas Hardy (1840-1928), scrittore e poeta britannico, oscillava tra agnosticismo, deismo e spiritismo: credeva in un destino immanente ostile all’uomo. Eppure, in questi versi, torna il ricordo di una antica leggenda, quella che vuole che alla mezzanotte della Vigilia i buoi si inginocchino nelle loro stalle in ossequio all’evento di Betlemme. E sorge il rimpianto di quelle notti di Natale nelle fattorie del Dorset, di quell’atmosfera calorosa e magica in cui tutto era possibile.

Con identica magia, amici che seguite il Canto delle Sirene, vi auguro un Natale di pace e di amore.

.

Schiavo

PAOLO SCHIAVO, “PREDELLA CON SCENE DELL’INFANZIA DI CRISTO”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Questo è il Natale, una data che ci ricorda la straordinaria bellezza che può portare con sé un giorno di festa.
STEPHEN LITTLEWORD, Pensieri sul Natale

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...