sabato 8 ottobre 2016

Sotto il cielo murato

 

NELLY SACHS

PROTETTI SONO GLI AMANTI

Protetti sono gli amanti
sotto il cielo murato.
Un elemento misterioso gli dà il fiato
e fanno vivere le pietre
e tutto ciò che cresce
trova ormai una patria solo in loro.

Protetti sono gli amanti
e solo per loro gli usignoli continuano a cantare
e non sono morti nella sordità
e la quiete leggera del bosco, i caprioli,
soffrono per loro in mansuetudine.

Protetti sono gli amanti,
vedono il dolore nascosto del tramonto
sanguinare sul ramo di un salice
e di notte si esercitano sorridendo alla morte,
la quieta morte,
con ogni fonte che stilla in nostalgia.

(Geschirmt  sind die Liebenden, da Al di là della polvere, Einaudi, 1966 – Trad. Ida Porena)

.

Gli innamorati – quelli felici almeno – formano un mondo a sé, un nido inaccessibile, una diade che basta a se stessa e vive nel suo bozzolo escludendo il mondo intero: “Un amore felice. È normale? / È serio? È utile? / Che se ne fa il mondo di due esseri / che non vedono il mondo?” si chiedeva Wisława Szymborska. Eppure questo isolamento egoistico è l’alimento che salva l’amore, cantato da osservatrice dalla poetessa ebrea tedesca Nelly Sachs (1891-1970), premiata con il Nobel nel 1966 ex aequo con Shmuel Agnon per le sue poesie sull’Olocausto.

.

Schiele

EGON SCHIELE, “L’ABBRACCIO”, PART.

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
L'amore è la più egoistica di tutte le passioni.

ALEXANDRE DUMAS PADRE, I tre moschettieri

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...