sabato 1 ottobre 2016

Poesie per ottobre III

 

C’è chi accoglie ottobre con la malinconica tristezza della fine dell’estate. In realtà ottobre è mese dolcissimo, inebriante con i suoi colori, con i rossi, i gialli, i bruni che tingono le foglie e si mischiano con l’azzurro del cielo e del mare, come nei versi del poeta greco Ghiannis Ritsos (1909-1990). Anche il poeta ferrarese Giorgio Bassani (1916-2000) riesce a cogliere la solarità ottobrina, ancora lontana dai freddi grigiori di novembre.

.

GHIANNIS RITSOS

BEL SOLE INVERNALE

Il bel sole d’ottobre ha ubriacato le farfalle –
migliaia di farfalle bianche corrono sui cardi,
sul granturco giallo, sui bassi fondali della spiaggia,
a caccia delle loro ombre azzurre. Devi cedere – disse;
di nuovo cedere. Un’infima nobiltà. Tutti invecchieranno.
Si ammollirà anche il sasso nell’acqua. La farfalla più bianca
si posò sul berretto nero del cielo. Quello la prende,
la spinge con due dita tra le corde
nella rosa della chitarra; – è quella che passeggia ogni sera
fuori dai ristoranti popolari delle vie Chateaubriand e Doros.

Kàlamos, 29.X.72

(da Il funambolo e la luna, 1984 - Traduzione di Nicola Crocetti)

.

.

.

.

GIORGIO BASSANI
MI CHIEDI PERCHÉ MAI E QUANDO

Mi chiedi perché mai e quando
ti rispondo che è stato così
accorgermi semplicemente in un tardo pomeriggio qualsiasi
poniamo – giacché non è nemmeno detto - d’ottobre
del modo come la luce del sole colpiva il roseo
impervio fianco sud-ovest del palazzo
Sacchetti
- colpiva e al tempo stesso bagnava la luce non so se mi
segui… -
accorgermi delle foglioline nere e aguzze del rampicante - l’aria era mossa
capisci? - percorse a tratti
su su per il tramite di oscuri rameggi da una specie di
reiterata scarica elettrica la quale contemporaneamente
fosse infusa chissà come d’autentico e liquido
oro
e aver voglia di schianto dopo anni infiniti
di ridere ridere e insieme del suo perfetto
contrario

(da Opere, Mondadori, 2004)

.

Ottobre

FOTOGRAFIA © ZASTAVKI

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Ottobre è rosso e scende dai monti / di villa in villa / e di castagno in castagno
.
LUCIANO ERBA, il male minore

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...