mercoledì 29 giugno 2016

Una tiepida immagine

 

BARTOLO CATTAFI

RAGAZZA DEI MARINAI

Nella bruma del molo dormirai
mentre sul filo del Tropico i pesci ballano
e nel Nord s’invetrano i ghiacciai.
Noi sporchi di fuoco di sale di carbone
viaggeremo col cuore scucito
come un portafogli,
ti indicheranno le dita rugose
gli aghi sicuri delle bussole pazze
ad altri vagabondi dolorosi
a quelli che cercano il fioco fanale
una tiepida immagine, la tua mano
per non vedere la folla verde e amara
di alghe in questo mare.

(da Nel centro della mano, 1951)

.

“Quella del poeta è secondo me una pura e semplice condizione umana, la poesia appartiene alla nostra più intima biologia, condiziona e sviluppa il nostro destino, è un modo come un altro di essere uomini”: questa era la concezione poetica di Bartolo Cattafi (1922-1979). Così il poeta è simile al marinaio che va per mare: un visionario che usa la sua immaginazione per comprendere il reale, attraversandolo.

.

Pin-up

.

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
La poesia nasce sotto il segno apparente dell’imprevisto.
BARTOLO CATTAFI

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...