lunedì 6 giugno 2016

Il vento che passa

 

CHRISTINA ROSSETTIChristina Rossetti

CHI HA VISTO IL VENTO?

Chi ha visto il vento?
Né tu né io.
Ma le foglie stanno tremando,
È il vento che passa.

Chi ha visto il vento?
Né tu né io.
Ma quando gli alberi chinano il capo,
Il vento li attraversa.

(Who has seen the wind? , da Sing-Song, a Nursery Rhyme Book, 1872)

.

Giorni fa un amico canadese (che ringrazio) ha postato su Facebook questa poesia, dicendo che era una delle sue preferite. La conoscevo, certo, ma era da tanto che non la leggevo. L’ho infilata subito nella cartellina virtuale che contiene il materiale per questo blog. Eccola qui: è di Christina Rossetti (1830-1894), poetessa inglese figlia del poeta italiano Gabriele e sorella del pittore Dante Gabriel. Cosa c’è di interessante in questi versi, che ho visto in Rete spesso pubblicati monchi della prima quartina? È quello che si può associare metaforicamente al vento e che Christina Rossetti non dice, lasciando all’interpretazione del lettore: Dio, l’amore, l’anima. Fate voi…

.

Vento

FOTOGRAFIA © HDWYN

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
L'essenziale è spesso invisibile; è solo il cuore, e non l'occhio, a poterlo cogliere.
ISABEL ALLENDE, Ritratto in seppia

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...