sabato 30 aprile 2016

La divinità scintillante del sogno

 

VALDAS DAŠKEVIČIUSDaskevicius

SOLO ACQUA E ARIA

Quando la divinità scintillante del sogno
allaga la memoria, io voglio ricordare
di che lingua fiorimmo quel giorno
allorché fummo solo acqua e vento.

Voglio ricordare, ma mi ricordo
solo allorquando tutto io dimentico,
se mi ridesto e me stesso disconosco,
se di nuovo sono solo acqua e aria.

(Traduzione di Pietro U.Dini)

.

Il lituano Valdas Daškevičius (Kedainiai, 1961) scrive una bella poesia sulla valenza del sogno, su quello shakespeariano “essere re” in esso, dominando sui ricordi e impastandoli con i desideri e le illusioni, tanto da viverli con un’intensità che però ci sfugge al risveglio.

.

Olbinski

DIPINTO DI RAFAL OLBINSKI

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Io ti ho avuto quindi come illude un sogno: / nel sonno un re, ma nullità al risveglio.
WILLIAM SHAKESPEARE, Sonetti

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...