sabato 26 marzo 2016

Il tuo corpo è l’aprile

 

EDWARD ESTLIN CUMMINGSCummings

AMORE MIO

Amore mio
la tua chioma è un reame
dove regina è l'oscurità
la tua fronte è uno svolo di fiori

è la tua testa come un bosco vivo
ricolmo di uccelli che dormono
i tuoi seni son grappoli di api
candidi sopra il ramo del tuo corpo
il tuo corpo è l'aprile e le ascelle
mi annunziano la primavera

sono bianchi cavalli le tue cosce
aggiogati ad un cocchio da re
sono il ritmo d'un bravo menestrello
e in mezzo a loro c'è sempre una musica

amore mio
la tua testa è uno scrigno per la gemma
fresca della tua mente
i tuoi capelli son come guerrieri
che non sanno sconfitta
i tuoi capelli sulle spalle sono
un'armata con trombe vittoriose

le tue labbra son satrapi in porpora
i cui baci sanno far congiungere
come re
e i polsi
fanno la guardia alla chiave del sangue

sulle caviglie i piedi sono fiori
in vasi d'argento
fluttuano flauti nella tua bellezza

hanno i tuoi occhi l'ambiguità
di campane intuite nell'incenso.

(My love, da Tulipani e camini, 1923 – Traduzione di Luciano Luisi)

.

La prima cosa a cui si pensa leggendo questi versi del poeta statunitense Edward Estlin Cummings (1894-1962) è certamente il Cantico dei Cantici: “Come sei bella, amica mia, come sei bella! / Gli occhi tuoi sono colombe, / dietro il tuo velo. / Le tue chiome sono un gregge di capre, / che scendono dalle pendici del Gàlaad”. Quello di Cummings è un più moderno inno alla bellezza della “sposa”, una rilettura in chiave modernista e surrealista.

.

Xing Janjian

DIPINTO DI XING JIANJIAN

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
L’amore è una stagione più profonda / che la ragione
.
EDWARD ESTLIN CUMMINGS, 1x1

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...