giovedì 18 febbraio 2016

Emerso dal grande anonimato

 

PEDRO SALINAS

LXI. QUANDO TU MI HAI SCELTO

Quando tu mi hai scelto
- fu l’amore che scelse –
sono emerso dal grande anonimato
di tutti, del nulla.
Sino allora
mai ero stato più alto
delle vette del mondo.
Non ero mai sceso più sotto
delle profondità
massime segnalate
sulle carte di mare.
E la mia allegria era
triste, come lo sono
quei piccoli orologi,
senza braccio cui cingersi,
senza carica, fermi.
Ma quando mi hai detto : “Tu”
- a me, sì, a me, fra tutti –
più in alto ormai di stelle
o coralli sono stato.
E la mia gioia
ha preso a girare, avvinta
al tuo essere, nel tuo pulsare.
Possesso di me tu mi davi,
dandoti a me.
Ho vissuto, vivo. Fino a quando?
So che tu tornerai
indietro. E quando te ne andrai
ritornerò a quel sordo
mondo, indistinto,
del grammo, della goccia,
nell’acqua, nel peso.
Sarò uno dei tanti
quando non ti avrò più.
E perderò il mio nome,
i miei anni, i miei tratti,
tutto perduto in me, di me.
Ritornato all’ossario immenso
di quelli che non sono morti
e non hanno più nulla
da morire nella vita.

(da La vita a te dovuta, 1933)

.

“Paura. Di te. Amarti / è il rischio più alto” aveva scritto in una delle prime poesie di La voce a te dovuta Pedro Salinas (1891-1951). Era sorpreso di quell’amore, sorpreso ma anche orgoglioso del fatto che fosse stata la bella studiosa americana Katherine Prue Reading a sceglierlo: “Una notte / che t'invaghisti di un'ombra / - l'unica che ti è piaciuta – / Un'ombra pareva. / E volesti abbracciarla. / Ed ero io”. Qui, siamo ormai molto avanti nella storia d’amore e Katherine torna negli Stati Uniti troncando il legame dopo il tentativo di suicidio della moglie di Pedro. Lui sa che quello di Katherine sarà l’amore più grande della sua vita: ne prova orgoglio ma al contempo sa che mai più potrà riprovare l’intensità di quel sentimento, sa che perderà tutto.

.

Vettriano

JACK VETTRIANO, “THE WEIGHT”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Quando ci separeremo, nutrendoci / solo di ombre, fra lontananze, / esse / avranno ormai ricordi, / avranno un passato di carne ed ossa, / il tempo vissuto dentro di noi
.
PEDRO SALINAS, La voce a te dovuta

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...