domenica 3 gennaio 2016

Come una luna

 

JUAN GELMAN

LUNA

Scrive perché
la vita lo scrive e crede
di scrivere di
quel che essa non sa: l’autunno
maestro dell’attesa,
il dolore di aver provato dolore,
l’uccello che vola
nell’ora presente per
trasformarla in passato.
Le immagini compongono il mondo
e il sole che indora la città
sembra farina calda
che diventa pane nella mia stanza.
Essere uno è non avere niente.
Cade il tramonto sopra
la parola che galleggia sul visibile
come una luna.

(Luna, da Valer la pena, Guanda, 2007 – Traduzione di Laura Branchini)

.

“La poesia è un lavoro appassionato nel quale uno lavora mentre aspetta che si verifichi il miracolo del connubio felice tra l’esperienza, l’immaginazione e la parola” scrisse negli ultimi anni il poeta argentino Juan Gelman (1930-2014): una frase che ben si attaglia a questi versi sullo scrivere poesia: un poeta crede di scrivere quello che riesce a comprendere della vita mentre in realtà è la vita stessa che lo scrive e la parola emerge dall’ombra ponendo i suoi interrogativi.

.

Luna

FOTOGRAFIA © JOE BONITA

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
La poesia arricchisce l’essere umano, scopre territori interiori che ignorava di possedere e perciò non possedeva.
JUAN GELMAN, El País, 25 maggio 2012

2 commenti:

Vania ha detto...

i "raggi " della luna i "raggi" del Poeta...delicata.

ciao Vania:)

DR ha detto...

Da Omero a Leopardi, da Li Po a Frost, tutti i poeti e i sognatori parlano alla luna

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...