lunedì 18 gennaio 2016

Čechov per amico

 

LAMBERT SCHLECHTER

L’OPPOSTO DI OGNI POSTO, III, 3

dedicano i poeti facilmente
poemi ad altri poeti
rimborsare un debito
implorare un sorriso
o semplicemente il piacere
d’un segno che nessuno capirà
amicizie senza contratto & senza età
complicità in barba al nulla
chi capirà la mia felicità
d’avere Čechov per amico e Sylvia Plath

(da L’opposto di ogni posto, Interlinea, 2013 - Traduzione di Clemente Condello)

.

È poesia colloquiale quella di Lambert Schlechter (Lussemburgo, 1941): colloquia non solo con il lettore ma con i modelli che ha assorbito nel corso degli anni nella sua cultura - in questa raccolta cita ad esempio poeti cinesi, Cesare Pavese, Omar Khayyam, Gilgamesh, il Qohélet. È il dialogo privilegiato che ogni poeta ha con i testi altrui, tanto da poter considerare i loro autori, per quanto lontani nel tempo e nello spazio, come amici.

.

Poetry-Shelf

FOTOGRAFIA © JAMES JAFFE

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Mandare l’anima da sola a veleggiare / attraverso i secoli & i continenti / a scoprire un passato-presente / ritrovare Gilgamesh e Qohelet e Omar Khayyam / e con loro essere d’accordo.
LAMBERT SCHLECHTER, L’opposto di ogni posto

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...