giovedì 10 dicembre 2015

L’angelo che passa laggiù

 

KARL LUBOMIRSKI

L’ANGELO

L‘angelo
che passa laggiù
con moncherini d‘ali
che ti pare tanto stanco,
è quello
che si ritirò dagli uomini,
dalle cose,
e non tornò più.
Ma sii fiducioso,
anche
i suoi moncherini
ti porteranno
a casa.

.

Con il suo dire scarno ed essenziale il poeta austriaco Karl Lubomirski (Hall, 1939) ritrae quello che può essere tante cose: la poesia, il nostro spirito, la nostra coscienza, la speranza sulla quale, per quanto esile, possiamo ancora fare affidamento. Tutti noi, segnati dalle cicatrici della vita, abbiamo in noi quell’angelo ferito come la Nike di Samotracia ma ancora vivo e resistente.

.

Poppet

FOTOGRAFIA © POPPET AUTHOR

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Forse gli angeli sono le nostre idee migliori vaganti nello spazio.
KAHLIL GIBRAN, Sabbia e spuma

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...