martedì 5 maggio 2015

Corte silvestre

 

LIBERO DE LIBERO

ALBERI

Alberi, o voi scroscianti di foglie
come d’acqua verdi fontane,
io dico la bella condizione
di voi in questa corte silvestre,
ov’io m'aggiro ricco di pensieri.
Alberi, e quanto fuoco vi spinge
verso un celeste disegno
e quale pietà vi piega
verso il taciturno che implora
da voi, alberi, salute.

(da Banchetto, 1949)

.

Il poeta laziale Libero De Libero (1903-1981), ciociaro di Fondi, scrive una piccola bucolica con questi versi, un georgico inno alla campagna, all’elevarsi degli alberi che formano quasi una reggia e che esortano alla libertà, alla purezza della natura, in contrasto con i suoi crucci umani. Come scrisse Romano Battaglia, “Gli alberi non tradiscono, non odiano, irradiano solo felicità e amore. Ecco perché l'uomo stando vicino agli alberi, avverte una corrente positiva e rigeneratrice”.

.

Trees Temple Newsam Leeds

FOTOGRAFIA © LEEDS DAILY FOTO

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Abbiamo molte più cose in comune con un albero che con un transistor.
FULCO PRATESI

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...