mercoledì 1 aprile 2015

Altre due poesie per aprile

 

Aprile, il più dolce dei mesi, parafrasando il celeberrimo verso di Thomas Stearns Eliot: un mese di colori e di tepori, di sentori e di profumi in cui la rinascita di primavera prorompe. Mese di sensi e di sensazioni, di amori e di nidi. È l’aprile soave di Antonia Pozzi (1912-1938), colorato e dolcissimo. È l’aprile di Franco Fortini (1917-1994), immagine d’amore.

.

ANTONIA POZZI

SERA D’APRILE

Batte la luna soavemente
di là dai vetri
sul mio vaso di primule:
senza vederla la penso
come una grande primula anch'essa,
stupita,
sola,
nel prato azzurro del cielo.

Milano, 1° aprile 1931

(da Parole, 1939)

.

.

.

.

FRANCO FORTINI

VICE VERIS

Mai una primavera come questa
È venuta sul mondo. Certo è un giorno
Da molto tempo a me promesso questo
Dove tutto il mio sguardo si fa eguale
Ai miei confini, riposando; e quanta
Calma giustizia nel pensiero è in fiore
Quanta limpida luce orna il colore
Delle ombre del mondo. Ora conosco
Perché mai dagli inverni ove a fatica
Si levò questo esistere mio vivo
M’è rimasto quel nome, che mi scrivo
So quest'aria d’aprile, o sola antica
E perduta e oltre il pianto sempre cara
Immagine d’amore mia compagna.

(da Foglio di via e altri versi, Einaudi, 1946)

.

.Cross

DIPINTO DI HENRI-EDMOND CROSS

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Aprile è lei che parla con le tue labbra / come un giovane suono nudo nell’aria.
HOMERO ARIDJIS

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...