sabato 15 novembre 2014

La vita immaginata

 

VIVIAN LAMARQUElamarque_vivian

IL SIGNORE SOGNATO

Splendidissima era la vita accanto a lui sognata.
Nel sogno tra tutte prediletta la chiamava.
E nella realtà?
La realtà non c’era, era abdicata.
Splendidissima regnava la vita immaginata
.

(da Il signore d’oro, Crocetti, 1986)

.

Vivian Lamarque (Tesero, 1946) è stata etichettata spesso come la “poetessa-bambina” per quello stile personalissimo che fa della semplicità la sua cifra, imitando la grazia e la tenerezza della pronuncia infantile e talora addentrandosi nel gusto della filastrocca, affidandosi allo stupore incantato, alla dolcezza fiabesca. Ma, al di sotto della patina stilistica, c’è ben altro, c’è la profondità dell’analisi junghiana, c’è la necessità di dire il dolore, l’amore, i sentimenti o, come in questo caso, il sogno, l’immaginazione che infine non si rivela altro che un mezzo per colmare la solitudine, l’assenza. 

.

jack-vettriano-singing-butler

JACK VETTRIANO, THE SINGING BUTLER

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
La notte scende, / siamo lontani / di cuscini / ma di anime / siamo vicini.
VIVIAN LAMARQUE

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...