giovedì 25 settembre 2014

Tutti gli innamorati

 

PAUL ÉLUARDEluard

NOI DUE

Noi due tenendoci per mano
Ci crediamo dovunque a casa nostra
Sotto l’albero dolce sotto il cielo nero
Sotto ogni tetto nell’intimità
Nella strada vuota in pieno sole
Negli occhi vaghi della folla
Accanto a saggi e a folli
Tra i fanciulli e gli adulti
L’amore non è fatto di misteri
Noi siamo l’evidenza stessa
Credono d’essere a casa nostra
Tutti gli innamorati

(da Le Phénix, 1951 - Traduzione di Vincenzo Accame)

.

L’amore universale, l’amore che ha un respiro cosmico è spesso protagonista delle poesie di Paul Éluard (1895-1952): il poeta francese, del resto, nella famosa inchiesta promossa da André Breton nel 1929, confessò di riporre in esso “la speranza di amare sempre, qualunque cosa accada all’essere amato”. Ed è questo l’amore di Noi due, un ponte tra l’uomo e la donna certamente, ma un ponte che li collega alle anime di tutti gli innamorati.

.

Afremov

LEONID AFREMOV, “UNDER ONE UMBRELLA”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Amando, ho creato tutto: reale, immaginario / Ho dato la sua ragione, la sua forma, il suo calore / E il suo ruolo immortale a colei che mi illumina.
PAUL ÉLUARD

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...