venerdì 8 agosto 2014

Veleno d’amore

 

AURORA LUQUEAluque[1]

CRISI DI ASTINENZA

Non è più così tossico: scade anche
l’amore alla data segnata sul dorso.
E non è più un veleno
così efficace, né forse necessaria
l’urgente overdose. Che qualità letale
quella dell’amore filtrato nella memoria.


* * * *

Ritorno alle parole e constato che
non si contagiano mai né si ammalano al ritmo
della mia intossicazione o del mio delirio.
Sempre più sane, sempre
sul punto di essere dimesse e lasciarmi
un poco più malata. E mai contemporaneamente
ho sentito la febbre nell’altro mio corpo,
quello che ha per viscere parole.

(da Carpe Noctem, 1996)

.

Aurora Luque (Almería, 1962), è una poetessa spagnola che scava molto spesso negli autori classici – è traduttrice dal greco, dal latino e dal francese – modernizzando i loro concetti. L’amore classico di Catullo e Lesbia diventa in questo periodo a cavallo tra il XX e il XXI secolo una droga, un’intossicazione che dà dipendenza ma che le parole della poesia ancora sanno esprime con precisione.

.

Love

FOTOGRAFIA © MNOO CONCEPT

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Non c’è mostro più bello dell’amore cercato con insistenza.

AURORA LUQUE, La metamorfosis incesante

.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...