domenica 17 agosto 2014

Suona come un canto

 

RAINER MALKOWSKI

SIRENE

Quel che penetra attraverso la porta
suona come un canto.
Ma quando entro nella stanza
non c’è nessuno,
Metto la macchina da scrivere sul tavolo.
E di nuovo
suona come un canto.
Inserisco un foglio.
Ora
tutto è silenzio.

(da Il mare si leva, 1989 - Traduzione di Gio Batta Bucciol)

.

La voce della poesia si manifesta misteriosa - risuona come un irresistibile canto di Sirene, ed ecco spiegato il titolo di questo blog, è una musica udita come un valzer lontano nelle sere d’estate. Eccola lì, la sua voce magica e talora difficile da afferrare, eccola lì la Musa, l’ispirazione, nei versi del poeta tedesco Rainer Malkowski (1939-2003).

.

Typewriter-Room-Art

FOTOGRAFIA © WAYNE HENDERSON

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Perciò una poesia / si scrive di soppiatto, / all'insaputa quasi di noi stessi; / è un contrabbando fatto sui confini / sorprendendo le scolte, è un furto sacro / in cui si rischia la dannazione / o il bacio divino.
GIORGIO VIGOLO, Nuove poesie

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...