martedì 26 agosto 2014

Nobile notte

 

LUCA CANALILuca_Canali

ALLA NOTTE

Nobile notte dal materno
grembo, folta matrice di anacoretiche
purezze  e di pagane
lussurie, d’inenarrabili angosce
e quieti iperuranie. Tu patria
dei sogni e degli insonni
rovelli dello spirito e dei sensi.
Anche morire in te è più facile
che nel tuo estroso,  berciante,
carnevalesco fratello,
il giorno.

(da Anticlimax, Biblioteca dei Leoni, 2014)

.

È dall’ultima opera del latinista Luca Canali (1925-2014) che arriva questa ode alla notte, alla sua misteriosa essenza fatta di silenzio e di buio, alla vita che in essa si fa più tenue, più dolce, che assume toni sfumati e più rilassati. È il tempo in cui si dorme, certo, ma anche quello in cui si sogna, in cui ci si ama, in cui si riflette e si medita, in cui si affrontano gli abissi dell’anima senza le distrazioni luminose del giorno.

.

Potthast

EDWARD HENRY POTTHAST, “A SUMMER’S NIGHT”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
L'uomo nella notte accende a se stesso una luce quando la sua vista è spenta.
ERACLITO, Sulla natura

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...